“Parole_Ostili” incontra gli insegnanti con “Parole a scuola”

“Parole_Ostili” incontra gli insegnanti con “Parole a scuola”

Parole a Scuola” è la nuova tappa della campagna Parole O_Stili, un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza nelle parole, di cui l’Istituto Toniolo è partner.

L’Università Cattolica del Sacro Cuore ospiterà la giornata di formazione gratuita sul tema delle competenze digitali e della comunicazione consapevole e informata in Rete per gli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

L’evento, in programma venerdì 9 febbraio in largo Gemelli a Milano, alla presenza della ministra Valeria Fedeli, ha lo scopo di fornire gli strumenti per educare alla cittadinanza digitale e per creare nuovi percorsi didattici che portino il Manifesto della comunicazione non ostile nelle classi d’Italia.

L’Ats Parole O_Stili (formata da Associazione Parole O_Stili, Università Cattolica e Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo), in collaborazione con il Miur, ha raccolto la sollecitazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca a incentivare nelle scuole azioni di responsabilizzazione e informazione sul tema dell’istigazione all’odio online e dei rischi che esso genera, tra cui il cyberbullismo.

Nel corso della giornata  si susseguiranno due momenti:

– una plenaria (dalle ore 09.30 alle 10.45) aperta dall’intervento di Vera Gheno che racconterà il “Glossario della rete”, seguito da quello della ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli che presenterà – tra le altre cose – i nuovi dati della ricerca internazionale EU Kids Online -curata dall’Osservatorio della comunicazione dell’Università Cattolica- su usi, rischi e opportunità di internet per i minori italiani.

panel/laboratori (dalle 11.00 alle 17) a cui gli insegnanti potranno partecipare. Si tratta di più di 25 sessioni formative della durata di 50 o 100 minuti ciascuno su temi specifici.

A partire da lunedì 22 gennaio saranno aperte le prenotazioni per tutti i singoli panel/laboratori a cui è obbligatorio iscriversi.

Tra i temi affrontati:

– le buone pratiche di utilizzo dei social media (anche a scuola)
– il cyberbullismo: cosa un insegnante deve fare e cosa non deve fare
– educazione civica digitale
− nuovi percorsi educativi: esempi pratici e concreti su come utilizzare il Manifesto della comunicazione non ostile in classe
– capire il web: meccanismi e pratiche per un utilizzo corretto in famiglia e a scuola
– videogiochi: scoprire come usarli e farli diventare uno strumento educativo
– il teatro sociale: teorie e tecniche teatrali per interpretare e risolvere i conflitti
– screen education: leggere gli schermi con senso critico
– linguaggio prof e ragazzi: le parole che feriscono.

A guidare i panel saranno docenti dell’Università Cattolica e di altri importanti atenei italiani, esperti di comunicazione, marketing e social media, giornalisti, specialisti della formazione e della cultura italiana, insegnanti che hanno già utilizzato il manifesto come strumento didattico.

Sito Parole Ostili