Testimonianza di uno studente al Collegio Ludovicianum

Testimonianza di uno studente al Collegio Ludovicianum

Ospitiamo volentieri la testimonianza di uno studente dell’Università Cattolica che risiede presso uno dei Collegi di Milano:

“Mi chiamo Alessio Piccoli, ho 20 anni, vengo da Zoppola (Pordenone) e frequento il primo anno di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali alla facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano.

Dopo solo qualche mese di frequenza mi ritengo soddisfatto e posso dire di aver fatto un’ottima scelta, principalmente per due motivi. Il primo riguarda il corso di studi stesso, perché tratta non solo aspetti politico-teorici, ma anche economici, sociali e giuridici, aiutando lo studente a sviluppare un punto di vista comprendente più prospettive d’analisi; lo fa partendo da una visione d’insieme che permette di poter poi approfondire in futuro, lasciando così una più ampia possibilità di scelta.

Il secondo è che ho l’opportunità di sperimentare la vita di un campus universitario, in quanto sono un residente del Collegio Ludovicianum. La possibilità di poter usufruire di questo programma è stato uno dei motivi che mi hanno spinto ad andare a studiare a Milano, perché, oltre alla vicinanza all’università, considero molto positive le iniziative messe a disposizione per i collegiali: queste comprendono conferenze, visite culturali, corsi di lingua, corsi di formazione e altri vari progetti che hanno come obiettivo la formazione personale e relazionale degli studenti residenti.

Motivo di soddisfazione per questa mia scelta è il fatto di aver trovato un ambiente veramente accogliente e a misura di studente. Questa mia affermazione è ampiamente avallata dal fatto che negli ambienti universitari e collegiali c’è disponibilità nell’aiutare chi ha necessità e c’è sincerità nel consigliare e guidare i nuovi arrivati, sia per quello che riguarda i corsi e lo studio, sia riguardo al funzionamento e alle strutture dell’università. Non solo l’ambiente relazionale mette a proprio agio lo studente, ma anche l’ambiente strutturale, grazie alla buona qualità dei servizi degli spazi universitari e direttamente legati all’università, grazie anche ai servizi offerti da EduCatt.

L’esperienza organizzativa della Cattolica, che pone l’individuo al centro del progetto, fa sì che anche le matricole si sentano parte dell’ambiente, nonostante le dimensioni e il prestigio dell’ateneo possano spaventare e far pensare il contrario; questo si nota anche nell’offerta formativa, che punta anzitutto alla formazione degli iscritti”.