Un manifesto per un nuovo modo di comunicare

Un manifesto per un nuovo modo di comunicare

Una community trasversale di giornalisti, manager, politici, fra cui la Presidente della Camera Laura Boldrini, docenti, comunicatori e influencer per contrastare l’ostilità in Rete si è riunita per la prima volta a Trieste il 17 e il 18 febbraio. Ideato da Rosy Russo, organizzato in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, Parole O_Stili è la prima community in Italia contro la violenza 2.0.

Partner scientifico dell’evento, l’ Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo ha presentato i risultati dell’indagine “Diffusione, uso, insidie dei social network”, condotta a gennaio 2017 su un campione di 2182 persone, rappresentativo dei giovani italiani di età 20-34 anni.

Parole O_stili è stato un momento di confronto che ha  coinvolto una community trasversale dando vita al  “Manifesto della comunicazione non ostile” per contrastare la crescente tensione negativa nei linguaggi dei media, in particolare sul web,  un progetto collettivo per riflettere sulla non neutralità delle parole. Volto dell’evento Gianni Morandi, che è stato definito il “Re dei Social”.

La due giorni di Trieste è stata l’occasione per presentare il Manifesto e per discutere, nell’ambito di nove panel, di tematiche quali social media e scritture, giovani e digitale, bufale e algoritmi.

Leggi i dati dell’Osservatorio Giovani