Premessa

ingresso_policlinico_-statua_giovanni_paolo_ii-670x415

Celestina Losa ha speso la propria vita nella cura dei bambini e dei ragazzi. Laureatasi in Università Cattolica nel 1936 grazie ad una borsa di studio, dopo aver trascorso il periodo difficile della guerra in una scuola primaria di Bari, è rientrata a Milano dove ha insegnato per molti anni.

Per la gratitudine verso l’Ateneo che le ha permesso di studiare nonostante mancasse delle risorse necessarie, ha fatto voto che “se il Signore le avesse concesso di pagare tutto il mutuo, avrebbe poi lasciato all’ente fondatore, l’Istituto Toniolo, l’appartamento di sua proprietà per la ricerca sul cancro”.

L’Istituto Toniolo, in memoria della benefattrice e nel rispetto delle sue volontà testamentarie, sostiene, attraverso l’erogazione di 3 borse annuali, un progetto di ricerca interuniversitario per la cura di una determinata patologia tumorale pediatrica (il medulloblastoma) dalla prognosi particolarmente severa.

Il Fondo Losa permetterà di istituire una banca dati per la catalogazione e lo studio di queste particolari neoplasie pediatriche e consentirebbe l’accesso a cure immunologiche che prevedono l’addestramento delle cellule del sistema immunitario nei confronti del tumore. Tale banca dati, intitolata a Celestina Losa, costituirà il primo progetto collaborativo di immunoterapia in Italia nei tumori pediatrici che coinvolgerà tre poli integrati di ricerca e assistenza tra i migliori in Europa.

 

Allegati

Progetto LOSA – BANDO

Allegato 1 – Premessa

Allegato 2 – Descrizione scientifica del progetto e obiettivi

 

Esito

La Commissione giudicatrice, alla luce dei colloqui sostenuti in data lunedì 22 giugno 2015 dai candidati al bando Celestina Losa, ha fatto pervenire all’Istituto Toniolo gli esiti della selezione.

Sono stati ritenuti idonei a ricoprire le posizioni aperte i seguenti candidati: 

 Per la posizione di Medico Pediatra:

Ida RUSSO

Per la posizione di Chimico analitico:

Claudia MARTELLI

Per la posizione di Biologo:

Marika GUERCIO

Inoltre, la dott.ssa Letizia SIDELLA, candidata per ricoprire la posizione di Biologo, è stata ritenuta idonea al beneficio in caso di rinuncia da parte dell’assegnatario.

I candidati assegnatari riceveranno comunicazione via posta elettronica nei prossimi giorni circa gli adempimenti necessari.

 

 

 

 

 

Leave a Comment