Armida Barelli, “Voce ai testimoni” in diocesi di Alife-Caiazzo

L’Azione Cattolica della diocesi di Alife-Caiazzo promuove il ciclo di incontri “Voce ai testimoni”,
tre appuntamenti dedicati a persone che con la loro voce e con la vita sono stati autorevoli rappresentanti di valori quali la cultura, la politica e la giustizia. La scelta è ricaduta su Armida Barelli, co-fondatrice dell’Università Cattolica del Sacro Cuore; Giorgio La Pira, sindaco di Firenze dal 1951 al 1957; Rosario Livatino, giudice assassinato dalla mafia nel 1990: la forza del loro messaggio giunge fino a noi, oggi, ed è un invito alla speranza, a scelte coraggiose e controcorrenti, ad impegni per i diritti delle donne e per gli ultimi della società, alla concreta realizzazione del bene comune.

Ispirati dal Vangelo, essi hanno esteso lo sguardo oltre gli orizzonti di un fare comune e puramente umano tanto da essere divenuti, in vita e dopo, modelli di santità da ammirare, ma soprattutto imitare. ll loro sogno di cambiare il mondo può essere anche il nostro? Con questa domanda l’AC diocesana intende dare seguito al cammino formativo annuale intrapreso ad ottobre dal titolo
“Fatti di voce” condiviso mensilmente tra i responsabili delle quindici Associazioni parrocchiali presenti nella nostra Chiesa locale; e condividerlo con tutti coloro che possano sentirsi interpellati:
il mondo ecclesiale (sacerdoti, religiosi, diaconi, associazioni e movimenti); rappresentanti delle Istituzioni civili, del mondo della cultura, dirigenti scolastici e insegnanti; associazioni socio-politiche e per la tutela dei diritti umani.

Per il primo appuntamento, martedì 7 marzo 2023, presso il Salone mons. Nicola Maria Di Girolamo adiacente la Concattedrale di Caiazzo si è tenuto un incontro sul tema: Armida Barelli: libertà e sogno di una donna.  Era presente S.E. mons. Giacomo Cirulli, vescovo di Teano-Calvi, di Alife-Caiazzo e di Sessa Aurunca. E’ intervenuto Ernesto Preziosi, storico e politico; già vicepresidente nazionale di Azione Cattolica; vicepostulatore della causa di beatificazione di Armida Barelli.

Nell’occasione è stata allestita la mostra “Nulla sarebbe stato possibile senza di lei” a cura di Università Cattolica del Sacro Cuore e Istituto Giuseppe Toniolo; progettazione e testi a cura di Franco Cosimo Panini. Ai partecipanti è stata distribuita la graphic novel su Armida Barelli ideata e curata da Tiziana Ferrario, giornalista e scrittrice.

Pietro Rossi
Delegato dell’Università Cattolica per la diocesi di Alife-Caiazzo

Locandina

Leggi l’articolo su Agensir (6 marzo 2023)

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Altre News che potrebbero interessarti

Orientamento per adolescenti in Basilicata

L’Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo in collaborazione con Inner Wheel di Matera e Parole_Ostili ha promosso un progetto di orientamento nelle scuole superiori Loperfido Olivetti di